FORGOT YOUR DETAILS?

Geoffrey Mutai Re di Castelbuono

by / / Senza categoria

COMUNICATO STAMPA del 26 luglio 2011

GEOFFREY MUTAI, IL RE DI BOSTON, VINCE IL GIRO DI CASTELBUONO 2011

(Castelbuono) – Geoffrey Mutai, il keniano re della Boston Marathon 2011, ha vinto l’86esimo Giro Podistico Internazionale di Castelbuono, la corsa più antica d’Europa. Si aggiudica la gara da 10km in 29’05” battendo nettamente i grandi rivali quali il vincitore della New York Marathon l’etiope Gebre Gebremariam, secondo in 30’13 ed il keniano Mathew Kisorio 3° in 30’14”.

Sui 9 giri del nuovo percorso da 10km, misurato e certificato per poter godere nella prossima edizione del Gold Label Event Iaaf, si è sviluppata da subito un’adrenalinica gara con in testa fin dai primi metri gli atleti degli altipiani. Geoffrey Mutai ha deciso piazzarsi in testa fin dall’inizio per evitare fughe per la vittoria e per gestire al meglio la gara. Già dal terzo giro, dopo 9’50”, a fare l’andatura oltre a Mutai i soli Kisorio e Gebremariam che hanno resistito fino al 6° giro, 19’23 al passaggio di Mutai e 19’38” il passaggio dei due inseguitori.

Dopodiché fino al nastro d’arrivo è stato un inesorabile assolo del re della Boston Marathon Mutai che è stato accolto dal bagno di folla all’arrivo.

Un abbraccio, un calore, una passione che solo un caloroso, ma anche competente pubblico come quello castelbuonese può riservare. La Corsa di Sant’Anna, gara emozionante, unica al mondo, che qualsiasi appassionato di corsa dovrebbe vedere, vivere, godere.

“Mi sentivo bene anche se mi sono subito reso conto che il Giro è una gara molto dura – ha commentato Geoffrey Mutai subito all’arrivo abbracciato dalla folla – il tifo dei castelbuonesi mi ha spinto. Dal 6° giro ho cambiato marcia e è andata bene perché ho distaccato gli altri. Farò una grande maratona in autunno”.

Primo degli italiani il campione italiano dei 5000 metri Stefano La Rosa, 8° sul traguardo di piazza Margherita in 31’00 che vince una volata contro il finanziere di origine marocchina Ahmed El Mazoury, 9° assoluto in 31’01”: “Sono contento della mia condizione, anche se non ho purtroppo trovato una gara in pista che mi permettesse di fare il minimo per i Campionati Mondiali di Daegu – ha commentato il carabiniere Stefano La Rosa – Castelbuono è sempre una gara durissima e spettacolare, la miglior gara che possa esistere per testare la condizione fisica”.

L’appuntamento con il Giro di Castelbuono è per il prossimo 13 Settembre 2012 quando si festeggerà il traguardo dei 100 anni dalla nascita del Giro, la corsa più antica d’Europa e la 87esima edizione.

Questo l’ordine di arrivo:
1° – Geoffrey Mutai – 29’05” – Ken
2° – Gebre Gebremariam – 30’13” – Eth
3° – Mathew Kisorio – 30’14” – Ken
4° – Geofrey Kusuro – 30’30” – Uga
5° – Rachid Kisri – 30’37” – Mar
6° – Emmanuel Mutai – 30’48” – Ken
7° – Ezekiel Chebii – 31’00 – Ken
8° – Stefano La Rosa – 31’00 – Carabinieri
9° – Ahmed El Mouzory – 31’01” – Fiamme Gialle
10° – Abderrahim Goumri – 31’04 – Mar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP